Grillo parla di Trump: sono abbastanza ottimista

"La politica internazionale ha bisogno di uomini forti"

pubblicato il 23/01/2017 in Politica da Costanza Tosi
Condividi su:
Costanza Tosi

Il leader del movimento 5 stelle Beppe Grillo, durante un intervista al settimanale francese Le Journal du Dimanche  parla di Donad Trump:  "sono abbastanza ottimista". "La politica internazionale ha bisogno di uomini forti" come Trump e Putin, il presidente russo "è quello che dice le cose più sensate in politica estera". Grillo si dichiara d'accordo con alcuni punti importanti della politica economica protezionista del nuovo presidente Usa: "ha detto che le grandi aziende resteranno negli Usa e rilancia le pmi. Sono d'accordo con tutto questo".

"Ho letto uno dei suoi libri, in cui dice cose abbastanza sensate, sulla necessità, per esempio, di riportare l'attività economica all'interno degli Stati Uniti", afferma Grillo su Trump. "Sembra moderato i media hanno deformato il suo punto di vista e si e' soltanto adattato a quello che si diceva di lui. La percezione che ne abbiamo è perciò deformata".

Per quanto riguarda la nomina di Raffaele Marra, la sindaca di Roma Raggi "si è sbagliata e l'ha ammesso", dice Beppe Grillo. "A discolpa di Virginia - continua- bisogna dire che la macchina corruttrice di Roma funziona in maniera, diciamo 'democratica': dal livello più basso al più alto". Marra - ribadisce Grillo - era un funzionario come altri. E Virginia Raggi gli ha dato fiducia. Quando si è resa conto dell'errore ha chiesto scusa. Adesso passiamo ad altro".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password