Voyager svela di segreti di Firenze

Roberto Giacobbo esplorerà i sotterranei di S. Maria Nuova a Firenze

pubblicato il 13/06/2015 in Musica e spettacolo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Lunedì 15 giugno alle 21.10 su Rai Due Roberto Giacobbo conduce i telespettatori di Voyager – il celebre programma televisivo di divulgazione, in onda dal 2003 dedicato ai misteri insoluti, all’archeologia misteriosa, ai confini fra scienza e paranormale – alla scoperta dei sotterranei dell’ospedale di Santa Maria Nuova, nei quali si trovano le vasche in pietra dove, secondo la leggenda, Leonardo da Vinci avrebbe dissezionato i cadaveri di pazienti appena deceduti per condurre i propri studi anatomici, divenuti poi importantissime tavole di conoscenza del corpo umano e di impareggiabile disegno.

La troupe della Rai ha ripreso anche il cunicolo sotterraneo che dall’ospedale dove operava Monna Tessa – la istitutrice della Beatrice dantesca incaricata dal padre Folco Portinari, fondatore dell’ospedale, di provvedere alla cura dei malati – conduceva al convento delle Oblate e che ancora oggi è segnalato nella piazza selciata in pietra antistante l’ospedale da alcune feritoie di marmo bianco.ù

La trasmissione di lunedì prossimo è dedicata alla scoperta di alcune bellezze artistiche della città – Palazzo Vecchio, il Salone dei 500, il Corridoio Vasariano, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore – ma anche ai luoghi meno conosciuti come la cripta di Gian Gastone, ultimo discendente della famiglia Medici, o i resti del vecchio tunnel che un tempo attraversava l’Arno al di sotto del livello dell’acqua.
Il restauro dei sotterranei dell’ospedale di Santa Maria Nuova li restituirà presto al ruolo museale che l’antichissimo centro medico, il più antico al mondo ancora in funzione, sta sempre di più valorizzando con l’esposizione delle oltre 750 opere d’arte che ospita.


 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password