Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Francesco Fiumarella, Paladino della Meritocrazia

Condividi su:

L'autore e direttore del prestigioso Premio Vincenzo Crocitti International è stato ospite del programma "Sold Out" condotto da Alberto e Ivan Bellavista sulla rete televisiva "Young tv".
E' seguita una lunga intervista dove Fiumarella ha spiegato quello che è l'anima del Premio, ossia premiare e promuovere esclusivamente chi ha talento e, per l'appunto, chi merita un'occasione per affermarsi nel mondo dell'Arte, e per Arte si intende tutto quello che fa bene all'anima, dal cinema al teatro, dalla pittura alla fotografia, alla canzone, premiando artisti emergenti o già in carriera.
Il Premio Vincenzo Crocitti International nasce da un'idea dello stesso Fiumarella nel 2013 e si è affermato ogni anno di più raggiungendo vette sempre più alte, dal 2019 è presente anche un'edizione in Sud America, e premiando gli artisti con la "A" maiuscola che tutto hanno dato al mondo dell'Arte.
Per l'autore del premio, il riconoscimento per un artista è la massima espressione del suo talento, e purtroppo, nel nostro Bel Paese non sempre questo avviene.
Durante l'intervista Francesco Fiumarella non ha peli sulla lingua e come un vulcano dice tutto quello che pensa, senza censura, infatti ha affermato: "Abbiamo tantissimi artisti veramente bravi in Italia, ma i sistemi sono sempre i soliti: basati sulle raccomandazioni, sulle lobby artistiche, sulle conoscenze. Da soli non si eliminerà mai questo sistema, ma i tanti addetti ai lavori, iniziano a stancarsi di questa situazione. Nel 2022 non possiamo aspettare la chiamata di qualcuno o la conoscenza di un altro, ma è necessario dare delle vere possibilità a coloro che meritano. Capita spesso di vedere in tv personaggi a cui è stata data opportunità di successo, basata soprattutto sull'immagine, sull'apparenza estetica. Bisogna cambiare i volti perché ci sono tanti bravissimi professionisti che devono emergere. Dobbiamo aiutarli. Non smetterò mai di ringraziare tutti coloro che si sono uniti a noi, per condividere questo unico e importante obiettivo: la meritocrazia."
Durante l'intervista, si evince come Fiumarella sia stato il precursore della notissima app "TikTok", infatti già nel 2006 Francesco sperimentò il playback sincronizzato, ridoppiando scene famose di film noti vestendosi addirittura come gli attori che reinterpretava e caricando i video in rete, un'idea brillante che adesso spopola. 
Fiumarella conclude l'intervista dando appuntamento alla prossima edizione del Premio Vincenzo Crocitti International che si terrà nel dicembre 2022.


 

Condividi su:

Seguici su Facebook