Gianni Ferreri in scena con "Souvenir". Prossimi progetti? L'Oro di Napoli e Casalinghi disperati

Dal 4 al 16 febbraio al Teatro Roma in via Umbertide 3 a Roma

pubblicato il 12/02/2020 in Musica e spettacolo da Concita Occhipinti
Condividi su:
Concita Occhipinti

Io Gianni, non lo conosco personalmente, ma registrando l'intervista che di seguito andrete a leggere ho imparato a sostituire la parola volto, con la parola "voce".

Ho sempre ammirato la sua ascesa artistica, anche perchè essendo una sua fan dai tempi di Piper, su canale 5, quando interpretava l'Onorevole Manlio De Vito, la curiosità mi ha accompagnata lungo la sua carriera...

Oggi vi parleremo di “Souvenir”, una commedia brillante scritta da Andrea Bizzarri, con Gianni Ferreri, Alida Sacoor, Andrea Bizzarri per la regia di Giancarlo Fares.

 

Ancora una volta in scena in una piece teatrale che vede nei panni di un notaio. Ti coinvolge questo personaggio?

Ogni personaggio mi coinvolge, perchè è sempre diverso. In fase di lettura, quando mi propongono un personaggio, quindi quando lo leggo "lo ascolto" perchè attraverso le battute che gli ha assegnato l'autore si sta "raccontando" , mi sta dicendo "chi è " , quindi io traggo le informazioni attraverso le sue parole e poi cerco di dargli un'anima e attraverso il mio background e la mia esperienza ripeto, gli do un'anima, in funzione di quello che mi ha dato lui, insomma è un dare e avere, quindi mi coinvolge, come tutti i personaggi. Mi diverto moltissimo perchè oltre all'istituzionalità del ruolo, che in questo caso è un notaio, un po' sui generis.L'idea nasce da una riflessione che aveva fatto l'autore, Andrea Bizzarri, che poi è anche uno degli attori che sta in scena insieme alla sua compagna Alida Sacoor. Entrambi gestiscono questa associazione, Readarto Sullo sfondo un fallimento aziendale.

Una trovata geniale di Fares che asseconda l'autore Bizzarri. Ma la tua incredulità porterà certamente alla grande comicità che il pubblico attende...

Attraverso la surrealità di alcune situazioni scaturisce poi una comicità che fa parte di tutti i giorni, che attraverso la normalità ci si può ridere .

Il tuo prossimo progetto?

Continuerò la tournée di Casalinghi disperati che in effetti è un progetto dello scorso anno, visto il successo. A marzo scenderò a Napoli per il riallestimento dell'Oro di Napoli che abbiamo realizzato lo scorso anno, tratto dal film di Giuseppe Marotta, per poi ripartire per Roma e riprendere la tournée di Casalinghi disperati che mi terrà in scena fino a Maggio.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password