La morte di Ennio Fantastichini: l'attore stroncato dalla leucemia

Il popolare artista scompare a 63 anni. Vinse un David di Donatello per "Mine vaganti"

pubblicato il 02/12/2018 da Redazione in Musica e spettacolo
Condividi su:

Dopo Bernardo Bertolucci, se ne va un altro gigante del cinema italiano. All'età di 63 anni è morto Ennio Fantastichini, tra i più popolari e apprezzati attori nostrani. L'artista è morto per le complicanze di una leucemia. Fatali sono state le complicanze emorragiche della neoplasia ematologica di cui era affetto. In particolare, a stroncarlo sono state le emorragie cerebrali che hanno fatto seguito a complicanze polmonari ed intestinali. Era ricoverato a Napoli dal 13 novembre. 

Artista poliedrico, nel 2010 ha vinto ill David di Donatello come migliore attore non protagonista della pellicola intitolata 'Mine Vaganti' di Ferzan Ozpetek, con il quale ha avuto modo di collaborare anche in altre occasioni nel corso della sua carriera. Tra i ruoli più memorabili, quello interpretato nella pellicola diretta dal regista toscano Paolo Virzì, 'Ferie D'Agosto' dove ha lavorato accanto a Sabrina Ferilli e Silvio Orlando. Il film nel 1996 gli regalò una nomination al David di Donatello.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con la tua mail

Video in evidenza