Piero Pelù offende il "renziano" Jovanotti e poi gli chiede scusa

pubblicato il 25/11/2013 in Musica e spettacolo da Redazione
Condividi su:
Redazione

"Ho offeso Lorenzo Jovanotti in un'intervista radiofonica e mi scuso ufficialmente con lui". A parlare è Piero Pelù, cantante dei Litfiba, che aveva criticato il suo collega Jovanotti, "reo" di essere sostenitore del sindaco di Firenze Matteo Renzi.

Ieri sulla sua pagina FB Pelù ha scritto: "Ognuno è giusto che abbia le proprie idee nella vita, nella musica e in politica quindi non deve essere giudicato da nessun altro per il solo fatto di essersi espresso o schierato col bianco piuttosto che col nero o col rosso. Giudicare le scelte degli altri è sterile e inutile come entrare in una discussione sulla soggettività della bellezza; a me interessa solo la purezza e ritengo che se Lorenzo ha fatto certe scelte lo ha fatto con grande onestà".

"Purtroppo - aggiunge Pelù - la critica a Renzi come sindaco di Firenze mi ha portato ad allargare "il tiro" anche su chi lo sostiene da artista; secondo la mia scelta di vita la posizione di un artista deve essere sempre scomoda e critica nei confronti di qualsiasi sistema che si impone sull'individuo e che lo illude ma ripeto, ognuno è libero e responsabile di esprimersi e rapportarsi come meglio crede con la realtà che lo circonda. Viva la musica!".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password