Il leader degli Eagles of Death Metal respinto all'entrata al concerto di Sting?

Pare che al cantante degli Eagles of Death Metal non siano state perdonate le illazioni sui vigilantes del teatro

pubblicato il 13/11/2016 in Musica e spettacolo
Condividi su:

I membri delle Eagles of Death Metal il gruppo che suonava la sera del 13 novembre quando i terroristi attaccarono dovrebbero discretamente partecipare alla cerimonia mercoledì prossimo, ma al concerto di Sting che si è tenuto ieri sera , non ha  potuto partecipare  Jesse Hughes il cantante del  gruppo perchè respinto all'entrata.

 Il leader del EODM con un altro membro del gruppo è stato respinto dal management all'ingresso, "Ci sono cose che non perdoniamo," ha deciso il co-direttore del Bataclan, Jules Frutos, con particolare riferimento ai sospetti espressi da Jesse Hughes contro vigilantes Bataclan.

Tuttavia in una dichiarazione ad un giornalista della rivista  Billboard, che lo ha contattato telefonicamente,  il manager dei Eagles of Death Metal, Marc Pollack, ha  fortemente negato che i due membri del gruppo siano stati scacciati  "Jesse non ha nemmeno provato ad entrare al concerto di Sting,  L'informazione è "falsa". "No comment",da parte del teatro.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password