Ascolti Tv, anche Top 10 di Conti è un appalto esterno a Banijay. L'Ad Rai Salini lo taglierà?

Il Vertice Rai parla di ridurre gli appalti esterni, ma il primo programma post-lockdown è un appalto esterno

pubblicato il 15/06/2020 in Mediatech da Marco Zonetti
Condividi su:
Marco Zonetti
Carlo Conti

Gli ascolti Tv e i dati Auditel di domenica 14 giugno 2020 vedono il ritorno di Carlo Conti in prima serata su Rai1 con il nuovo programma Top 10, che ha ottenuto 3.969.000 spettatori con il 19.2% di share, vincendo la serata.

Il programma che a detta del direttore di Rai1 Stefano Coletta, costituisce “il punto di ripartenza delle prime serate dopo lo stop delle produzioni per il lockdown”, è realizzato in collaborazione con Banijay Italia (di cui il direttore ha dichiarato di aver accolto la proposta), a tutti gli effetti quindi una produzione esterna. Produzione esterna che dunque dovrebbe essere più che mai nel mirino dell'Amministratore Delegato Fabrizio Salini fresco di un annuncio in pompa magna nel quale ha annunciato - accorgendosene dopo ben due anni - la necessità per l'azienda di tagliare una percentuale degli ingaggi di conduttori, produzioni e collaboratori esterni.

Anche Top 10 verrà dunque tagliato secondo i buoni propositi dell'Amministratore Delegato Rai, atteso in Commissione di Vigilanza che - dopo le insistenze del Segretario Michele Anzaldi - lo ha convocato per avere delucidazioni sull'autoregolamentazione relativa ai conflitti d'interesse di agenti, conduttori e autori Tv e sui palinsesti prossimi venturi pieni zeppi d'ingaggi a celebrità e produzioni esterne? Come può essere credibile il suo proclama se il primo programma nuovo post-lockdown finsce per essere appaltato a una società esterna? Qualcosa ci dice che, se mai egli deciderà di presentarsi in Commissione di Vigilanza (anche solo per evitare che si chiamino in causa i Presidenti Fico e Casellati), ci sarà da divertirsi. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password