CORONAVIRUS: IL GRIDO DELL'ATTORE NUNZIO BELLINO #IORESTOACASA

La testimonianza dell'attore e personaggio che esorta gli italiani a restare a casa nel rispetto delle nuove norme restrittive del Governo Conte per l'emergenza del virus che ha colpito il Paese e il mondo

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 16/03/2020 in Italia da Redazione
Condividi su:
Redazione

 

 

 Un grido dall’attore e personaggio Nunzio Bellino sulla difficile situazione che l’Italia e il mondo stanno vivendo inseguito al nuovo decreto restrittivo del Governo Conte. Anche Nunzio come tanti artisti si unisce all’ hashtag #iorestoacasa.  Nunzio in quanto affetto da una patologia rara, la Sindrome di Ehlers Danlos è ancora piu’ coinvolto personalmente nella battaglia contro il Covid19 che sta destabilizzando l’Italia e l’intero pianeta.

L’attore volto amato dello spettacolo e dal pubblico è attivissimo tra cinema e tv.  Ha già all’attivo   diversi cortometraggi sociali, tra cui l’ultimo “ Un giorno a Napoli” diretto da Giuseppe Cossentino appena uscito su Youtube che mostra la magnificenza di Napoli che ha conquistato migliaia di visualizzazioni.

 

 

Nunzio, l’Italia e il mondo è in piena emergenza Coronavirus, un virus subdolo che da alcuni giorni ha fermato la Nazione. Vuoi darci la tua opinione?

Credo che molti hanno sottovalutato il problema e rilegato tutto ad una semplice influenza. Non è così.  Il problema è piu’ serio di quanto immaginavamo. Spero che passi presto, e che questo oscuro capitolo di storia del nostro Paese ci insegni  a goderci la vita in ogni singolo attimo. Niente è scontato. Quello che era normale fino a ieri, una cena, un’uscita con gli amici non era per niente routine ma un qualcosa oggi di piu’ prezioso e inappagabile.  L’umanità a volte si sente padrona del mondo e che tutto le è dovuto. Anche le piccole cose sono dei regali della vita e dobbiamo imparare ad apprezzarle. In qualità di cittadino italiano  non posso fare che attenermi alle nuove predisposizioni ministeriali quindi #iorestoacasa, fatelo anche voi italiani. Inoltre, un plauso va ai medici, infermieri e tutti gli operatori sanitari che stanno facendo un lavoro ineccepibile. I veri eroi sono loro!

 

Questo argomento ti sta molto a cuore in quanto hai una patologia rara, quindi essendo piu’ delicato sei coinvolto piu’ di tutti.

Si! In effetti già quotidianamente conduco una vita  tranquilla. Adesso piu’ che mai ho la consapevolezza di proteggermi e proteggere la mia famiglia, i miei amici e tutte le persone che conosco. Essendo un soggetto piu’ delicato a causa della Sindrome di Ehlers – Danlos.  Quindi non ho alternative che salvaguardarmi a casa.

 

 

Che fai durante questi giorni di quarantena forzata?

Guardo film, serie tv su Netflix,  passo il tempo sui social, navigo su internet e mi godo i miei nipoti.

 

 

Cosa desideri passata l’emergenza del Covid19?

Ritornare sul set, riappropriarmi della mia vita e soprattutto mangiare una bella pizza napoletana, mi manca! Da  buon napoletano senza la pizza non è vita!

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password