"Valentina Romani, un ruolo ne: Questo è il mio paese di Michele Soavi!"

Il mio primo giocattolo? Titta, il mio orsacchiotto ancora oggi il mio preferito!!

pubblicato il 19/02/2015 in Interviste da concita occhipinti
Condividi su:
concita occhipinti

Valentina Romani ragazzina dal visetto simpatico ed espressivo è sempre più evidentemente un talento naturale! Si muove sul set a suo agio e in maniera spigliata sapendo sempre interpretare al meglio la parte che le viene affidata.

Ha partecipato a FUORICLASSE 3, CHE DIO CI AIUTI 3, GRAND HOTEL Possimamente sarà protagonista di puntata in REX VIII e subito dopo inizierà le riprese per "UN PASSO DAL CIELO 3" della LUXVIDE

Questa è la scheda artistica che ho potuto visionare grazie al sito di Tiziana Lodato, che mi ha permesso di conoscere questa bellissima ragazza dal viso d'angelo e dall'espressione matura.

Ma chi è Valentina?

Valentina Romani, nata a Roma il 16 giugno 1996 ha frequentato il Liceo linguistico a Roma Questa la sua formazione: Due anni di teatro con Saverio Vallone e beatrice gregorini, un anno di teatro in francese, un anno nell'Accademia diretta da Giulio Scarpati "Percorsi d'attore". Due anni nella scuola Jenny Tamburi. All'età di 18 anni firma il primo contratto con la Cattleya per "Grand Hotel", poi successivamente prende parte a Che Dio ci aiuti 3, I fuori classe 3, Rex 8, Squadra mobile, A un passo dal cielo 3, Il candidato, e Questo è il mio paese (regia di Michele Soavi per la Cross Production) attualmente in corso.

L'Intervista a Valentina

Quando hai cominciato la tua attività artistica?

Da sempre inseguita, da appena 8 mesi ho iniziato a conviverci. Cosa ti spinge a continuare questo percorso? Ibrividi sulla schiena che ti danno i set, la voglia di fare, di realizzare il sogno di una vita

Il tuo primo giocattolo?

Titta! Il mio orsacchiotto, è ancora il mio peluche preferito dal quale non riesco a staccarmi, ogni volta che sento il suo odore o la tengo in mano mi riporta all'infanzia a quando senza di lei non riuscivo nemmeno a dormire

La prima parola che dici appena sveglia...

ODDIO!!!

Chi ringrazieresti per il successo ottenuto?

Successo forse è un parolone, ma se c'è qualcuno da ringraziare quella è sicuramente la mia famiglia, che non ha mai esitato a credere nelle mie capacità

Cosa non rifaresti se tornassi indietro?

Nulla, tutto ciò che ho fatto, nel bene o nel male mi ha portato dove sono ora.

Mamma e papà quanto hanno influito sulle tue scelte di adulta?

Mi hanno sempre sostenuta, hanno creduto in me fin dall'inizio, i miei genitori hanno due p**le così!! perché seppure non conoscendo il mondo dello spettacolo, si sono buttati con me in quest'avventura un po' insolita, senza negarmi nulla, mostrandosi sempre pronti a tutto.

La tua città d'origine?

Roma! la amo Un pensiero a ........... Alle persone che non hanno mai smesso di credere in me

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza