MARINA LORENZI AL TEATRO GHIONE DI ROMA

L'attrice sul palcoscenico del teatro Ghione di Roma con l'attore Riccardo Polizzy Carbonelli

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 23/09/2019 in Interviste da Sante Cossentino
Condividi su:
Sante Cossentino

Marina Lorenzi torna a teatro in cartellone al Ghione di Roma, nel testo Così e’ se vi pare , con la regia di Francesco Giuffre’ . Con lei dal 28 novembre il collega (nonché suo marito nella vita vera ) Riccardo Polizzy Carbonelli

Marina come vivi questo ritorno a teatro accanto a Riccardo ?

Un'emozione!

Dopo tanti anni, ritrovarci su un palco insieme, è un progetto che si realizza. Come ti approcci al ruolo e allo spettacolo ? Ancora è in una fase di Analisi:capire cosa accade veramente e cosa sente veramente il Personaggio. La fase successiva sarà calarsi in quella realtà e farla vivere.

Ti mancava un impegno a teatro così corposo e impegnativo ?

Il Testo ed il Ruolo non sono facili da realizzare.

Pieno di "sfaccettature"... e cose non dette. Sarà una sfida senz'altro.

Con tre aggettivi come ti definiresti come attrice ?

Istintiva, Introspettiva, Autoironica.

Quali sono le caratteristiche attuali del teatro italiano e come sono cambiati i gusti del pubblico?

Il Teatro avrebbe bisogno di essere più sostenuto, oggi più di ieri, perché c'è assolutamente necessità di Cultura, in un mondo barbaro dove la Bellezza, l'Approfondimento e l'Empatia, mancano. E i gusti, di conseguenza, sono cambiati con la velocità e l'approssimazione.

Come attrice ti piacerebbe misurarti anche con le fiction o il cinema?

Certamente, non dispero che arrivi il Ruolo giusto che calzerà come un guanto.

Come descriveresti la sintonia e l’alchimia sul palco tra te e Riccardo?

E' una danza in cui, anche se siamo ballerini diversi, troviamo il ritmo e i passi giusti per ballare qualsiasi musica.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza