Sale lo spread per “colpa “ della Grecia

Avvio in calo per la Borsa di Milano, -1,15%. in ribasso anche Parigi e Madrid

pubblicato il 25/05/2015 in Economia da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

"Non abbiamo soldi per pagare il fondo monetario" Il ministro dell'Interno Nikos Voutsis non ha usato giri di parole.  "Le quattro rate per il Fmi in scadenza a giugno ammontano a un miliardo e 600 milioni di euro E"queste rate non saranno saldate perché i soldi non ci sono." ha concluso. 

Il ministro dell’economia Varoufakis ha spiegato : "Negli ultimi quattro mesi, la Grecia non ha dovuto solo gestire il pagamento di stipendi e pensioni, ma ha dovuto estrarre il 14% del Pil per rispettare gli impegni con i creditori internazionali. Ad un certo punto non saremo più in grado di farlo e ha concluso L'uscita della Grecia dall'Euro  sarebbe l'inizio della fine della moneta unica" ha considerato Varoufakis.

Argomentazione che non interessa la Germania.  Il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble ribatte "La Grecia deve dare ciò che ha promesso perché  si è impegnata a rispettare questo programma il 20 febbraio e quindi non abbiamo bisogno di parlare di alternative o aiuti  Il Paese ha "abbastanza lavoro per rispettare ciò che ha promesso" 

In rialzo lo spread tra il Btp e il Bund tedesco che segna 124 punti Il tasso di interesse del titolo decennale italiano è all'1,84%. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password