Eurostat: Romania, la più alta crescita economica annuale nell'UE nel primo trimestre del 2020

l italia invece avra un calo del pil del -10% nel anno 2020 e un ulteriore crescita della disoccupazione italiana che colpira specialmente il settore horeca e agricoltura

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 17/05/2020 in Economia da costel pezzetta
Condividi su:
costel pezzetta

Il  PIL dell'area dell'euro è diminuito del 3,2% nel primo trimestre 2020, rispetto allo stesso periodo del 2019, e l'Unione europea ha registrato un calo del 2,6%.

La crescita annuale più elevata nell'UE tra gennaio e marzo 2020 è stata registrata in Romania (2,7%), Lituania (2,5%) e Bulgaria (2,4%) e il calo più significativo è stato in Francia ( meno 5%), Italia (meno 5.5%), Spagna e Slovacchia (entrambi meno 4%)

Allo stesso tempo, nel primo trimestre del 2020, rispetto al quarto trimestre del 2019, l'area dell'euro ha registrato un calo del 3,8% e l'UE un calo del 3,3%, il calo più grave da quando questi dati sono stati pubblicati nel 1995.

Gli unici aumenti trimestrali nell'UE tra gennaio e marzo 2019 sono stati segnalati in Romania e Bulgaria (entrambi dello 0,3%) e in Finlandia (0,1%) e il calo più significativo è stato in Francia (meno 5,8%). ), Slovacchia (meno 5,4%) e Spagna (meno 5,2%).

Eurostat sottolinea che nel caso della Romania i dati sono provvisori e non sono disponibili dati per Estonia, Irlanda, Grecia, Croazia, Lussemburgo, Malta e Slovenia. La seconda stima sull'evoluzione del PIL dell'area dell'euro e dell'UE sarà pubblicata il 9 giugno.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password