UniCredit a sostegno dell’export. Malandrino: internazionalizzazione ed innovazione per vincere la sfida sui mercati globali

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 13/02/2020 in Economia da Filippo Virzì
Condividi su:
Filippo Virzì
Salvatore Malandrino

Si è svolta, nella sede della Camera di Commercio di Catania la seconda tappa del programma Ready2Export, un percorso di accompagnamento all'export organizzato da UniCredit e rivolto ad un selezionato panel di PMI siciliane con alte potenzialità, rappresentanti del Made in Sicily e caratterizzate da qualità nella produzione e da propensione all'export. 

“Il nostro obiettivo con il programma Ready2Export, iniziato nei mesi scorsi a Palermo e che prosegue oggi a Catania, è quello di creare un’occasione di approfondimento su iniziative e strategie concrete per stimolare, indirizzare e migliorare i percorsi di crescita delle imprese siciliane che intendono affrontare le sfide dei mercati globali e dei consumatori esteri” ha affermato Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit.

I temi affrontati dai relatori negli interventi si sono incentrati sulle diverse sfaccettature che caratterizzano il business con i mercati esteri:  le strategie e gli strumenti di Digital Marketing & Communication per l’estero, l’E-commerce come scelta strategica per accedere ai mercati esteri, la tutela del marchio d’impresa nei mercati esteri e il supporto di UniCredit per cogliere le opportunità digitali per l’export.

L’e-commerce è uno dei mercati con maggiore potenzialità; alcuni numeri mostrano le opportunità rivenienti da questo cambio di abitudini dei consumatori globali. Il valore del mercato e-commerce al dettaglio mondiale per il 2018 è stimato in 2.875 miliardi di dollari, il 12% in più rispetto all’anno precedente e pari all’11% del totale del valore delle vendite retail. Nel 2018 il mercato e-commerce B2C in Italia ha generato un fatturato di 41,5 miliardi di euro, crescendo complessivamente del 18% rispetto al 2017. Sempre più persone quindi acquistano su internet ma il dato interessante è che sono portate a farlo sempre più fuori dalle frontiere del proprio Paese di origine. Se guardiamo al nostro paese tuttavia, a fronte di un aumento del numero di imprese che vendono tramite e-commerce (11,73%), non si registra lo stesso tasso di crescita per le vendite online all’estero. Le imprese siciliane che vendono online sono circa 1.235, valore più che triplicato negli ultimi dieci anni. 

“UniCredit mette a disposizione delle imprese una rete internazionale, con banche leader in 14 mercati strategici e una presenza operativa in altri 18 Paesi in tutto il mondo. Con il nostro supporto di  banca internazionale che resta fortemente radicata nel territorio in cui opera è possibile raggiungere tutti i mercati esteri e cogliere le tante opportunità legate all’importanza crescente che sta acquisendo il Made in Sicily. Gli imprenditori devono ritenerci dei compagni di viaggio in grado di supportarli e consigliarli nei loro percorsi di crescita, internazionalizzazione ed innovazione e non solo dei meri finanziatori” ha proseguito Malandrino. 

Nel corso della giornata è stato anche illustrato Easy Export, il prodotto di UniCredit il cui elemento distintivo è l’accordo con Alibaba, la piattaforma di commercio online più grande al mondo presente in 190 Paesi e con 160 milioni di imprese che vi operano. Dal lancio del prodotto ad oggi sono stati sottoscritti oltre 40 contratti in Sicilia, prevalentemente nel settore dell’agroalimentare. “Siamo in grado di offrire alle imprese nostre clienti - ha sottolineato Malandrino - una vetrina sul mondo e possiamo aiutarli a creare un sito e a fornire loro tutte le competenze necessarie per agevolare il loro business nei mercati esteri. Le imprese che hanno sottoscritto Easy Export hanno aumentato il loro fatturato e ricevono dalle due alle tre richieste di preventivo al mese”. 

Ready2Export si concluderà con una terza tappa che si svolgerà in Sicilia entro il primo semestre dell’anno e che affronterà il tema delle nuove competenze e professionalità di cui occorre disporre per affrontare i mercati globali. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password