WeBioNautic, i prodotti che possono salvare il mare

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 11/02/2019 da Redazione Italia in Economia
Condividi su:

C'è "chi si perde in un bicchier d'acqua" e chi invece parte con la lotta all'inquinamento marino, proprio da quello stesso bicchiere. Ed è così che al NauticSud di Napoli, che ha raggiunto la sua 46esima edizione, facciamo un viaggio nel mondo del bio marino con la AG Component Yachting, distributore esclusivo per l'Italia dei prodotti marecompatibili "WeBioNautic".
Il tutto parte da quello che si utilizza tutti i giorni: le stoviglie. Piatti, bicchieri e posate realizzati con materiali riciclabili biodegradabili e compostabili al bassissimo impatto ambientale e che in pieno stile di vita bio, si smaltiscono insieme ai rifiuti umidi.
Per meglio rendere il concetto di questi prodotti, abbiamo incontrato l'ideatrice della linea, Ida Giglio, imprenditrice del mondo del wellness e del benessere olistico, che con questa scommessa racconta l'importanza del mare per il nostro ambiente. Insieme a lei abbiamo analizzato il cambiamento del mare, anche con l'intervento di Renato Martucci, del Cantiere Gagliotta (uno dei più antichi cantieri della nautica da diporto a Napoli, sin dal 1952) e con Vincenzo Santo, Presidente della ConfCommercio di Caserta ed imprenditore balneare che si occupa da vicino della situazione ambientale delle nostre coste.

Ricordiamo che il WeBioNautic è presente al NauticSud 2019 fino a domenica 17 febbraio e sarà presente con un'offerta eccezionale per il lancio di questo prodotto mare-compatibile.

"Ami vivere il mare, ami rispettarlo"

Un video con le interviste è visibile qui: 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con la tua mail

Video in evidenza