FISCO, A DIECI GIORNI DALLA NOMINA DELL’ESECUTIVO CONFEDERCONTRIBUENTI CHIEDE INTERVENTO DI EQUITA’ A FAVORE DEI CONTRIBUENTI CON DISAGIO ECONOMICO

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 12/06/2018 in Economia
Condividi su:

Tra i provvedimenti elencati nel contratto di governo si evidenzia la voce “Pace fiscale” che avrebbe lo scopo sia   di   favorire l’estinzione del debito mediante un saldo e stralcio,  che reperire risorse necessarie per le altre misure in contratto.


In attesa che la manovra venga perfezionata con tutti i dettagli  con un provvedimento ad ok e al fine di garantire equità tra i contribuenti il presidente nazionale di Confedercontribuenti,  l’organizzazione che  ha dato in passato l’input di un “patto fiscale” tra contribuenti e Stato, dichiara in merito:  - “In attesa di tale provvedimento è necessario che il nuovo esecutivo ne faccia uno d’urgenza che sposta i termini per la rottamazione dei ruoli previsti a luglio prossimo in modo da garantire a tutti i contribuenti in difficoltà la stessa possibilità”.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza