Aereo civile russo si schianta nel deserto del Sinai

L’areo civile russo trasportava 224 persone, 12 membri dell'equipaggio e 212 turisti

pubblicato il 31/10/2015 in Dal Mondo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

L’ Airbus A-321 della compagnia Metrojet che trasportava 224 persone , 12 membri dell’equipaggio e 212 passeggeri si è schiantato nel Sinai centrale, in Egitto. La notizia è stata confermata sia dall’agenzia di stampa russa che dal premier Sherif Ismail, che ha costituito un comitato di crisi. 

L’aereo aveva a bordo   turisti russi di ritorno da una vacanza nel Mar Rosso,  era partito da Sharm el-Sheikh per atterrare a  San Pietroburgo.
Le autorità egiziane hanno già individuato i resti dell’aereo e  ipotizzato il guasto che avrebbe portato alla tragedia , anche se al momento non esistono immagini dello schianto

Inizialmente i controllori di volo della Turchia avevano smentito l’allarme lanciato dalle autorità dell’aviazione egiziana, riferendo di essere entrati in contatto con l’Airbus russo. Poco dopo, però, anche le autorità russe hanno confermato che l’aereo era scomparso dai radar.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password