La 'ndrangheta calabrese corrompe l’Australia

Secondo un’inchiesta la 'ndrangheta calabrese sta avanzando in Australia

pubblicato il 29/06/2015 in Dal Mondo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

La criminalità calabrese in questi ultimi anni si è infiltrata sempre più in Australia agendo con un sistema di tangenti corrisposte ai politici locali  sia a livello federale che dei singoli Stati.

La ‘ndragheta sarebbe potuta penetrare  grazie a  delle crepe  nel sistema di raccolta fondi. Questo è quanto ha scoperto un’inchiesta della durata di più di un anno condotta dai media asutraliani, Fairfax Media-Abc Four Corners.  che andrà finalmente in onda stasera alle 20,30 locali (le 12,30 in Italia).

Secondo l’autore, il reporter Nick McKenzie, che  è anche  venuto in Calabria per individuare i parenti dei boss australiani e per parlare con i magistrati italiani, gli affiliati alle ndrine australiane usano lo stesso metodo che mettono in pratica in Italia e in altre parti del mondo: usano violenza e ricorrono  a minacce. Gestiscono contemporaneamente  attività lecite come il commercio di generi alimentari e agiscono nel settore illegale con lo smercio di droga e altro.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password