Conclusi in Colombia i soccorsi per i minatori intrappolati: 15 morti

Sabato recuperati gli ultimi corpi nella miniera di Riosucio

pubblicato il 25/05/2015 in Dal Mondo da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino
Il recupero dei minatori morti. Foto E24

Oltre una settimana di sforzi per salvare i 15 minatori bloccati da un allagamento  in una miniera d'oro, purtroppo vani.

In Colombia è stato lo stesso Presidente Juan Manuel Santos ad affermare che sono stati fatti tutti gli sforzi umanamente possibili, da parte delle Autorità e delle Agenzie di Soccorso per strappare i 15 minatori rimasti imprigionati nella miniera di Riosucio, nel dipartimento colombiano di Caldas dopo un incidente.

Nella giornata di sabato sono stati recuperati gli ultimi corpi dei minatori ancora mancanti all'appello, che così hanno fatto chiudere la sciagura mineraria con il tragico bilancio di quindici morti.

Il Capo di Stato colombiano ha anche affermato che il dispositivo per il trattamento delle catastrofi ha funzionato, vista anche la risposta all'emergenza data dall'Unità  Nazionale per la Gestione Disastri e il Corpo dei Bomberos colombiani come la Croce Rossa e i Carabineros, che per oltre una settimana si sono prodigati per strappare alle viscere minerarie gli sfortunati minatori.

Santos ha anche assicurato assistenza ai parenti delle vittime, come l'interesse da parte del Ministro delle Città e Territorio, Luis Felipe Henao, per offrire soluzioni abitative a loro e agli altri abitanti colpiti dalle inondazioni del posto.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza