Londra avverte: “C'è pericolo Russia sul Baltico”

La risposta del Cremlino: “Reagiremo, è assolutamente intollerabile”

pubblicato il 19/02/2015 in Dal Mondo da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

Sono tesi come una corda di violino, i rapporti tra i vertici di Londra e Mosca. Il ministro della difesa Michael Fallon avverte i paesi della Nato, circa il possibile pericolo dell' intervento russo nel Baltico. La controparte russa replica: “E' assolutamente intollerabile”.

Alla base delle dichiarazioni della Gran Bretagna, ci sarebbe la convinzione che la Russia stia adottando una strategia contro l'Alleanza Atlantica. C'è il pericolo infatti che il Paese adotti una mossa contro le ex repubbliche sovietiche, quali Lituania, Lettonia ed Estonia, facenti a parte appunto della Nato. Londra non dimostra mezzi termini: “Bisogna prepararsi al rischio di aggressione in qualunque forma si manifesti”. Secondo il ministro della difesa della Gran Bretagna, la tattica sarebbe simile a quella adottata in Ucraina, con la conseguenza di un rafforzamento dell'influenza russa sul territorio dell'est europeo. Queste parole non sono condivise dal Ministro degli Esteri russo Aleksandr Lukashevich, il quale annuncia una reazione da parte di Mosca e definisce l'accusa “assolutamente intollerabile” - prosegue il ministro - “l'allarme lanciato va oltre l'etica diplomatica”. Intanto le tensioni sono sempre più accentuate tra il paese dell'est europeo e l'Europa Occidentale, ciò preannuncia un ipotetico futuro scontro.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password