Maestra chiama polizia perché gli alunni non sorridono nella foto di classe

L'episodio in una scuola elementare del Galles

pubblicato il 06/05/2014 in Dal Mondo da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

La preside di una scuola elementare del Galles avrebbe chiamato la polizia, perché alcuni alunni avevano deciso di non sorridere nella foto di classe. La donna avrebbe chiesto che un agente fosse mandato alla scuola, affinché sgridasse i bambini che non volevano mettersi in posa come era stato chiesto loro. Apparentemente, la severità dell’insegnante già da tempo aveva attirato le critiche di alcune mamme e delle altre maestre.Tra le accuse alla donna: il tono di voce eccessivamente elevato in classe, la tendenza a criticare esageratamente gli errori dei bambini (avrebbe strappato il compito di un alunno di fronte a tutta la classe, perché il bambino aveva scritto male il suo secondo nome), e avrebbe anche mancato di investigare su alcuni casi di bullismo. La situazione è divenuta talmente tesa, che un giorno ben quattro maestre si sarebbero date contemporaneamente malate in polemica con gli atteggiamenti della collega preside.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password