Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Hold Algeria accountable, too". Algeria tra paesi sostenitori di terrorismo

"Polisario, armato d'Algeri, ha stabilito un corridoio per il traffico d'armi e altre attività illecite, stringendo legami con vari gruppi terroristici" in Africa. Mark Brnovich, ex Procuratore Generale USA.

Condividi su:

A causa del sostegno al Polisario l’Algeria deve essere chiamata a rendere conto del suo sostegno al gruppo separatista Polisario. "Hold Algeria accountable, too" è il titolo di un articolo pubblicato sul Washington Times di Mark Brnovich, ex Procuratore Generale degli Stati Uniti. 
Scrive Mark Brnovich: "Le potenze mondiali stanno per designare la Russia come uno stato che sostiene il terrorismo in considerazione delle atrocità che ha commesso durante l’invasione dell’Ucraina. Di conseguenza, la Russia entrerà a far parte di un elenco di altri paesi come Iran, Corea del Nord e Siria, che figurano tutti nell’elenco del Dipartimento di Stato dei paesi sponsor del terrorismo. Tuttavia, non è solo la Russia che deve essere aggiunta a questa lista, ma anche l’Algeria che deve essere ritenuta responsabile per il suo sostegno al Fronte Polisario". 
Mark Brnovich spiega che, per decenni, e con l’aiuto dell’Iran, Algeri ha fornito supporto materiale e militare al gruppo Polisario basato nei campi di Tindouf e nel sud dell'Algeria. Un’organizzazione terroristica nel Sahara occidentale utilizzata da Algeri per destabilizzare il vicino marocchino. 
L’ex procuratore generale degli Stati Uniti ricorda anche le preoccupazioni da sempre sollevate dai collegamenti del Polisario con i gruppi terroristici nella regione del Sahel. Elementi pericolosi, secondo lui, per chiedere conto dell’Algeria e dei suoi protetti. "Il Fronte Polisario ha stabilito un corridoio per il traffico di armi e altre attività illecite, stringendo legami con vari gruppi terroristici". 
No solo il terrorismo, c'è anche la corruzione, si ricorda il rapporto dell'Ufficio europeo per la lotta antifrode rileva che tra il 2004 e il 2007 il Fronte Polisario ha rubato e deviato aiuti internazionali destinati ai rifugiati saharawi" nei campi di Tindouf. 
"I rapporti nazionali sul terrorismo del 2020 del Dipartimento di Stato hanno avvertito che gli Stati Uniti continuano ad affrontare le minacce poste dal terrorismo (...), riconoscendo la crescente minaccia dello Stato islamico nell'Africa occidentale e nel Sahel. Mentre questi gruppi terroristici sponsorizzati dallo stato continuano a rafforzarsi, rimangono una minaccia persistente per noi. Con il continuo sostegno algerino, il Fronte Polisario manterrà i suoi fertili terreni di reclutamento nel Sahara occidentale", sottolinea Marc Brnovich invitando il suo paese a mettere l'Algeria nell'elenco dei paesi che sostengono il terrorismo: "Ora, con le prove crescenti contro l'Algeria per il suo sostegno al Fronte Polisario, è tempo che gli Stati Uniti riconoscano anche l'Algeria per quello che è: uno Stato sponsor del terrorismo".
https://m.washingtontimes.com/news/2023/jan/20/letter-editor-hold-algeria-accountable-too/

Condividi su:

Seguici su Facebook