Giovane senza memoria ritrovato a Oslo: forse è una spia della Repubblica ceca

Avrebbe avuto incarichi dal ministero dell'Interno del proprio Paese

pubblicato il 14/04/2014 in Dal Mondo da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Sembra la trama di un thriller: lo scorso dicembre in Norvergia un giovane è stato ritrovato in precarie condizioni di salute in strada a Oslo, senza documenti e con l'impossibilità di identificarlo perché colto da amnesia.

La svolta potrebbe arrivare a breve. Qualche giorno fa si è scoperto che si tratta di un cittadino della Repubblica ceca. Il padre dello stesso ha rivelato alcuni dettagli che farebbero pensare alla spy story. Il ragazzo infatti è un esperto di economia e informatica e pare abbia ricoperto degli incarichi - non meglio specificati - al ministero degli Interni ceco.

È quest'ultimo dettaglio a far pensare che il giovane (chiamato sui giornali Michal P.) possa essere un agente alle dipendenze dei Servizi segreti. D'altronde, anche il ministro Milan Chovanec ha osservato il più stretto riserbo e non ha smentito l'indiscrezione. Sembra che il giovane stia lentamente riacquistando la memoria e che abbia espresso la volontà di non tornare in patria perché si sente in pericolo di vita. 

Il padre del giovane lo sapeva in Nuova Zelanda, invece il ragazzo non vi è mai arrivato; lo stesso avrebbe detto al genitore di non ricordare come è finito in Norvegia.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password