Nati corsi di pianto in Giappone

Le lacrime sarebbero più salutari rispetto alle risate

pubblicato il 19/03/2014 in Dal Mondo da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

Come dice un famoso proverbio: “il riso fa buon sangue”, ma, in realtà, non è sempre cosi. Secondo una scuola di pensiero che sta prendendo piede in Giappone, le lacrime farebbero ancora meglio, tant' è che sono nati appositi corsi per imparare a piangere. Uno dei principali promotori di questi corsi è Takashi Saga, che si definisce un “sommelier del pianto”. Gli incontri sono centrati sulla presentazione di varie scene commoventi, in modo da far scendere qualche lacrima. A contribuire alla diffusione di questi corsi, c’è il fatto che in Giappone il pianto è in genere un tabù e la cultura vieta di piangere di fronte ad altre persone. Saga, però, sottolinea che il pianto è importante per scaricare lo stress. «Le risate scaricano lo stress in quel momento, - precisa -  ma il pianto lo scarica per giorni. Piangere fa bene alla salute fisica e mentale». Tuttavia, ci sono anche studi scientifici che confermano che le lacrime contengono ormoni, gli stessi rilasciati durante un’intensa attività fisica. I partecipanti confermano l’efficacia di questi incontri, sostenendo che dopo si sentono sollevati dallo stress che li affliggeva. «Quando le persone piangono qui dentro, hanno un gran sorriso quando sono fuori», conclude Saga.

 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password