Gli taglia i genitali e li getta in autostrada

Evirato uomo di 40 anni dal fidanzato della sua amante

pubblicato il 17/03/2014 in Dal Mondo da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

E' successo a Middlesbrough, in Inghilterra, dove ad un 40enne sono stati tagliati i genitali e gettati in autostrada. A compiere il brutale gesto è stato un uomo particolarmente geloso, la cui ragazza aveva da poco iniziato una relazione con il giovane malcapitato. Per ritrovare l'organo riproduttivo, i poliziotti hanno chiuso al traffico, per diverse ore, una parte della strada d'uscita dell'autostrada A66, a pochi chilometri dalla città. Purtroppo, sull'esito delle ricerche non si hanno ancora notizie. Tuttavia, la polizia ha arrestato un ragazzo di 22 anni. La vittima, Kelvin Hewitt, più comunemente conosciuto con il nome di Kelly, ha sette figli avuti da tre donne diverse. L'uomo, dopo aver «subìto una gravissima mutilazione» - si legge sul Mirror, - è stato tenuto in coma farmacologico per alcune ore». La polizia ha interrogato la vittima, che, però, non è riuscita a fornire informazioni sull'uomo che lo ha mutilato a causa dello choc e della grande quantita di sedativi presi. Un amico di Hewitt, intervistato dal giornale inglese ha precisato che «la punizione di cui è rimasto vittima è un atto barbarico che punisce un buon padre e un lavoratore indefesso». Una delle sue figlie ha scritto su Facebook: «Kelly è stabile in questo momento, speriamo che il suo ricovero sia il più veloce possibile».

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password