Aereo scomparso, spunta l'ipotesi dell'attentato terroristico

Si indaga su quattro passeggeri sospetti

pubblicato il 09/03/2014 in Dal Mondo da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione
La disperazione dei parenti (Reuters)

Si fa avanti un'ipotesi inquietante sulla scomparsa, ieri, dell'aereo della Malaysia Airlines. Il Boeing 777-200 che trasportava 239 persone diretto a Pechino, infatti, è scomparso senza che i piloti segnalassero guasti o problemi tecnici. Una circostanza, questa, che farebbe pensare a un attentato terroristico.
L'altro fatto che rafforzerebbe tale ipotesi è la presenza tra i passeggeri di due persone che si sono imbarcate con passaporti rubati negli ultimi due anni; uno di questi documenti è dell'italiano Luigi Maraldi che ieri ha rassicurato i propri genitori confermando di non essere mai partito. L'altro passaporto è di proprietà di un austriaco.

Il ministro dei Trasporti della Malaysia ha confermato che sono in corso le indagini, portate avanti con l'Fbi, su anche altri due passeggeri; i sospetti, quindi, sono quattro, tutti hanno acquistato i biglietti tramite la China Southern Airlines.

 

Nel frattempo le ricerche dei resti dell'aereo sono ricominciate questa mattina nel tratto di mare a sud del Vietnam con l'ausilio di mezzi di tutti i Paesi della regione asiatica, ma finora sono state vane. 
Il pilota aveva alle spalle oltre 30 anni di esperienza e la Malaysia Airlines è una delle compagnie con i maggiori standard di sicurezza al mondo.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password