Cooperazione internazionale. Sierra Leone apre suo consolato generale a Dakhla in Sahara Marocchino 

Firmati accordi di cooperazione tra Marocco e Sierra Leone nei settori dell'istruzione e formazione, la sicurezza, la cooperazione tecnica, la promozione economica e gli investimenti e lo scambio di visite ufficiali.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 01/09/2021 in Dal Mondo da Belkassem Yassine
Condividi su:
Belkassem Yassine
Inaugurato consolato generale di Sierra Leone a Dakhla in Sahara Marocchino

Come annunciato la settimana scorsa, la Sierra Leone ha aperto suo consolato generale a Dakhla in Sahara Marocchino, lunedì 30 agosto 2021. 
La cerimonia di inaugurazione è stata presieduta dall'ambasciatore della Sierra Leone a Rabat, Atumanni Dainkeh, e da Mohamed Methqal, ambasciatore direttore generale dell'Agenzia Marocchina di Cooperazione Internazionale (AMCI). All'evento hanno partecipato anche il Wali della regione Dakhla-Oued Eddahab, Lamine Benomar, e la console generale della Sierra Leone a Dakhla, Zainab Candy. 
La Sierra Leone, per voce del capo della sua diplomazia, David Francis, ha dato "sostegno incondizionato all’integrità territoriale del Marocco" e al progetto di gasdotto Nigeria-Marocco per il bene economico di una quindicina di paesi africani  attraversati dal gasdotto. 
Da ricordare che il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, David Francis, in occasione di una conferenza stampa congiunta a Rabat con il suo omologo marocchino Nasser Bourita, al termine dei loro colloqui, giovedì 26 agosto 2021 aveva evidenziato il carattere "speciale" delle relazioni che legano i due Paesi, "stimolate dai due Capi di Stato, Sua Maestà il Re Mohammed VI e il Presidente Julius Maada Bio", che lavorano per rafforzare questi legami "credibili e di lunga data". 
Da parte sua, Nasser Bourita si è rallegrato dell’annuncio della Sierra Leone di aprire un consolato generale a Dakhla, sottolineando che attraverso questa decisione le relazioni tra i due paesi stanno registrando un "salto qualitativo". "Questa è la 25esima rappresentanza consolare aperta nelle Province meridionali del Marocco, negli ultimi mesi", ha notato Nasser Bourita, rilevando che "ciò attesta il continuo sostegno a livello internazionale, in particolare sul piano africano, alla marocchinità del Sahara". 
In occasione dell'incontro, le due parti hanno firmato accordi di cooperazione per consolidare le relazioni bilaterali in diversi settori come l'istruzione e formazione, la cooperazione tecnica, la promozione economica e gli investimenti e la cooperazione nel settore della sicurezza oltre lo scambio di visite ufficiali.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password