La Repubblica Cooperativa di Guyana ritira suo riconoscimento della pseudo "rasd"

Grazie al Re Mohammed VI la dinamica internazionale di sostegno alla marocchinità del Sahara prosegue con ritiro dei riconoscimenti alla repubblica fantasma. Ad oggi sono 164 paesi nel mondo che non la riconoscono

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 15/11/2020 in Dal Mondo da Belkassem Yassine
Condividi su:
Belkassem Yassine

La Repubblica Cooperativa di Guyana ha annunciato sabato 14 novembre la sua decisione di revocare suo riconoscimento di pseudo "rasd".

In una lettera inviata al ministro marocchino degli Affari Esteri Nasser  Bourita dal suo  omologo ministro degli Affari Esteri di Guyana, Hugh Hilton Todd, in cui afferma che "il governo di Guyana non riconoscerà più" la pseudo "rasd" sottolineando che Guyana fornirà il suo pieno sostegno agli sforzi delle Nazioni Unite in materia per una soluzione pacifica e reciprocamente accettabile. 

Grazie all’impulso dato da Sua Maestà il Re Mohammed VI la dinamica internazionale di sostegno alla marocchinità del Sahara prosegue con ritiro dei riconoscimenti alla repubblica fantasma. Ad oggi sono 164 paesi nel mondo non riconoscono la pseudo "rasd".

La Repubblica Cooperativa di Guyana, che aveva riconosciuto l’entità fantomatica il primo settembre 1979 e la cui decisione attuale coincide con la commemorazione da parte del popolo marocchino del 45esimo anniversario della Marcia Verde, è il 14esimo paese dell’America Latina e dei Caraibi che ha revocato il suo riconoscimento a questa fantasma dal 2010.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password