“L’uomo non capisce la donna”…a dirlo questa volta è la scienza!

Uno studio afferma che gli uomini non riescono a decifrare gli stati d’animo delle donne perché non riescono a decodificare i loro sguardi

pubblicato il 13/07/2014 in Curiosità da Lucia Di Candilo
Condividi su:
Lucia Di Candilo

“Tu non mi capisci” afferma lei quando dice o pensa una cosa e lui la interpreta all’esatto contrario. Bene, oggi tale affermazione è scientificamente provata.

All’università di Bochum, in Germania, un gruppo di ricercatori ha dimostrato scientificamente, con uno studio dal titolo emblematico “Perché gli uomini non capiscono le donne?" che è tutta una questione di “reti neurali alternate nella letture del linguaggio degli occhi di uomini e donne”. Insomma, per dirla in parole povere, significa che l’uomo non riesce a decifrare gli stati d’animo che la donna esprime attraverso gli occhi. Gli sguardi sono una delle più importanti fonti d’informazione che ci permette di capire le emozione e gli stati d’animo altrui ma, a quanto pare, i due sessi li elaborano in maniera completamente diversa.

Per dimostrare ciò, i ricercatori hanno sottoposto ad un esperimento  22 volontari di sesso maschile, tra i 21 e i 52 anni, i quali non sapevano se le immagini in bianco e nero di 36 paia di occhi appartenessero a uomini o donne. Poi hanno chiesto loro di individuare quali emozioni volessero trasmettere quegli sguardi e nel frattempo li sottoponevano a risonanza magnetica funzionale (FMRI) per avere un quadro completo di ciò che accadeva nel loro cervello.

Risultato? I soggetti sottoposti all’esperimento sono stati molto più bravi a leggere le emozioni negli occhi quando appartenevano a un maschio. E non è tutto. Guardando gli occhi di un altro uomo, la loro amigdala –la regione del cervello legata all’elaborazione delle emozioni– era più attiva di quando, invece, fissavano lo sguardo di una donna.

È, quindi, un’amara constatazione scaturita da un dato di fatto: non è cattiva volontà dell’uomo, ma una totale incapacità a comprendere le emozioni quando a provarle sia una donna.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password