Il Tenore Nunzio Gambini è diventato papà. La mamma Soprano oboista Marilyn ha partorito "cantando" stacchi d'opera!

pubblicato il 25/09/2021 in Curiosità da Emanuele Gulino
Condividi su:
Emanuele Gulino

Con grande gioia il Tenore Nunzio Gambini e il Soprano oboista Marilyn Morreale annunciano la nascita del loro primogenito Emanuele Andrea Gambini nato il 15 settembre scorso alle ore 9:30 presso l'ospedale Vittorio Emanuele di Gela. A dare il lieto annuncio è proprio il il Tenore vittoriese nonché Maestro presso la scuola Harmonious di Christian Sciascia e della scuola L'arte del canto di Vittoria e Comiso. La notizia è stata divulgata tramite i social dal neo papà nella mattinata del 15 settembre pubblicando un post con suscritto "E' andato tutto bene!!! Madre e figlio stanno alla grande !!!" I neo genitori ringraziano tutto lo staff medico della ginecologia e ostetricia V. Emanuele di Gela in primis la Primaria Annamaria Raiti e alla Dottoressa Miriam Rannazzisi che ha seguito Emanuele Andrea Gambini dal primo mese di gravidanza fino alla nascita. Inoltre la Dottoressa Miriam dichiara di essersi anche divertita ad assistere questa gravidanza "canterina" non solo nelle visite ma anche in sala parto incitando il soprano ad accennare brevi stacchi d'opera dando un tocco di spensieratezza al dolore facendo vivere il parto non con un trauma ma come un evento miracoloso e in questo ci è riuscita alla grande infatti alle dimissioni il Soprano Marilyn salutava il reparto cantando sulle note di Un amore così grande arrecando un po' di allegria alle future mamme. Un'altra particolarità introdotta a Gela dalla ostetrica Oriana Grilli è l'impronta della placenta impressa su carta. Un regalo che ha voluto realizzare personalmente la Dottoressa Miriam Rannazzisi per Emanuele Andrea Gambini e per i suoi genitori. La placenta è una casa per tutti i piccoli nascituri è la fonte di nutrimento è la radice è l'origine di ognuno geneticamente uguale a noi, è l'unione con la nostra Madre. Ecco perché hanno voluto introdurre questo bellissimo percorso che lascia un ricordo indelebile alle madri e per dare importanza a questo organo così velocemente dimenticato. Il Soprano entusiasta del regalo ricevuto ringrazia dicendo: "questo organo rimarrà l'unica vera casa che avrò per sempre in comune con mio figlio qualunque sarà la sua strada. E ringraziando la dottoressa, assicura che sarà la prima foto che aggiungerà nel book fotografico chiamatosi l'albero della vita."

(Il book sarà realizzato dal fotografo Fabio Baglieri)

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password