Isabella Corda "RI-CORDA" Dieci anni di corde che legano le forme d’arte

15/20 Ottobre 2019 #Area incontri del Macro Asilo

pubblicato il 08/10/2019 in Curiosità da Redazione
Condividi su:
Redazione

La settimana tra il 15 e il 20 Ottobre, vale la pena passare al Macro Asilo di Roma, perchè ospiterà il lavoro di Isabella Corda “RI-CORDA”.

L’evento è l’esito di dieci anni di attività dell’artista, che parte dallo shibari per arrivare alle grandi opere dell’ultimo periodo.

Filo conduttore di tante sperimentazioni sono le corde, protagoniste indiscusse di un’attività artistica che colpisce per la sua originalità. Isabella lascia un segno in chi prende parte alle sue installazioni non solo per la particolarità delle opere, ma anche per la capacità di coinvolgere il pubblico.

Gli ultimi grandi lavori sembrano enormi ragnatele che si moltiplicano nello spazio, fagocitando gli spettatori. Chilometri di corde di juta invadono l’area incontri del Macro Asilo, espandendosi sempre di più in un divenire aperto all’attenzione dei curiosi, che possono assistere durante tutta la giornata. Ogni giorno è prevista una performance diversa (vedi il programma del museo per gli orari), in cui Isabella interagisce con gli artisti ospiti di un progetto che offre emozioni sempre diverse.

Le corde di Isabella legano tra loro gli animi e creano un collante tra le forme d’arte: lo shibari (Tinttu Henttonen), la musica (Massimo Baiocco, Daniele Casolino, H.E.R., Michele Papa, Mauro Tiberi, Rosy Togaci Gaudiano, Verdiana Raw, Noemi York), la danza (Tiziana Cesarini, Francesco Pizzirusso), la pittura (Miguel Gomez) e le arti performative (Damiana Ardito, Sara Ben Ismail, Black Bijou, Inanna Trillis, Nilde Mastrosimone de Troyli).

L’arte è connessione e le corde sono una rete di cui ognuno di noi può fare parte.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza