PASSIONI SENZA FINE 2.0, Maria Rosaria Virgili e James La Motta, Ginevra torna cattiva e Fabio eroe romantico

La prima serie radiofonica italiana sul web firmata da Giuseppe Cossentino entra nel clou e dalle prossime puntate tanti colpi di scena ed arriva terrorismo...

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 09/04/2019 in Curiosità da Redazione Web
Condividi su:
Redazione Web
In foto, Virgili - Cossentino, La Motta

Maria Rosaria Virgili e James La Motta, i due interpreti di Ginevra e Fabio De Santis nella famosa serie radiofonica sul web " Passioni Senza fine 2.0" di Giuseppe Cossentino all'interno delle storie sono sempre più centrali. Se Ginevra è la protagonista assoluta, Fabio dalle prossime puntate diventa il nuovo eroe romantico della serie con storie sempre più belle e centrali che sicuramente faranno appassionare i tanti fans della serie. Mentre Ginevra dopo la separazione con Brando tornerà la dark lady di sempre, super cattiva. E porterà con sè un altro terribile segreto che sconvolgerà diversi equilibri.  La serie giunta all' ottava stagione non perde ritmo e smalto raccogliendo sempre più consensi da parte del pubblico e facendo appassionare una gran fetta di pubblico che non ha mai seguito le vicende della fiction. Nelle prossime settimane puntate al cardiopalma dall'arrivo del terrorismo piaga attuale a livello mondiale che vedrà in pericolo alcuni dei protagonisti sino alla morte di alcuni personaggi molto amati. Già dalla prossima puntata cambieranno i jingles del radiodramma con l'introduzione nel cast degli attori Patrizia Schiavo, Massimo Ferroni D'Andrea, Patrizio Pelizzi, e la giovane attrice Eleonora Lentini. Nel cast anche Claudia Conte, Noemi Cognigni, Gigliola Salvadori, Fabio Sacco, Anna Soares De Oliveira, Andrea Calanca.

Giuseppe Cossentino conclude: "  Dopo otto anni non mi aspettavo questo successo e di essere alla guida di un prodotto così amato dalla rete, il  segreto?  Storie, bravi attori di teatro, doppiaggio e cinema,  il lavoro qualità del  lungo rodaggio produttivo e tecnico con il continuo confronto e regia dei vari personaggi e dall'anno scorso ho appreso diversi nuovi spunti da James La Motta che è stato per il prodotto un attento vocal coach  e forse il  fatto che  rispetto ad altri prodotti non sia cambiato mai l'autore , la stessa mente da otto anni da una continuità logica a questo lungo racconto del web".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password