I supereroi possono esistere davvero? In America è arrivato Black Widow

Una fusione tra SpiderMan e DeadPool per aiutare i senzatetto

pubblicato il 03/03/2017 in Curiosità da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

CURIOSITA’ – Dalle pagine dei fumetti alla realtà, non esiste forse affermazione più consona di questa visto che, nello stato americano del Virginia, è apparso da qualche giorno un giovane eroe mascherato che si fa chiamare Black Widow. Osservandolo in costume sembra di essere davanti ad una fusione tra SpiderMan e Deadpool e, ovviamente, cela la sua vera identità dietro una maschera.

Nonostante l’alone di mistero intorno alla sua figura lo stesso eroe non ha nascosto di avere vent’anni ed essere un esperto di arti marziali anche se non usa le sue conoscenze per combattere i criminali. Non essendo dotato però di superpoteri Black Widow si adopera per lo più ad aiutare i senzatetto e coloro che compiono piccoli crimini con l’aiuto del suo fedele spray al peperoncino ed uno sfollagente.

Inoltre non si può dire che il giovane aspirante eroe sia sempre perfetto nei suoi interventi anche perché una volta, nel tentativo di difendere una donna dall’aggressione del marito, è stato picchiato proprio da quest’ultimo fino all’intervento delle forse dell’ordine.

Infine, al contrario di quanto si potrebbe pensare, Black Widow ha fatto sapere di non amare fumetti e supereroi ma la fonte di ispirazione per la sua nuova carriera è stata la sua stessa adolescenza, durante la quale è stato vittima di bullismo in diverse occasioni.

Tuttavia le perplessità riguardo la sua preparazione in materia di arti marziali non mancano viste proprio le brutte figure inanellate nel corso della sua breve carriera iniziata dietro la maschera di SpiderMan e proseguita con l’invenzione di questo nuovo personaggio.
Qui si trova il video che ne dimostra l’esistenza mandata in diretta sulle tv americane.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password