Omicidio Niccolò Ciatti, il papà all'indagato: " Sei un assassino"

pubblicato il 30/05/2022 in Cronaca da Emanuele Gulino
Condividi su:
Emanuele Gulino

Il processo al ceceno Rassoul Bissoultanov è partito oggi, presso il Tribunale provinciale di Girona (Spagna), ritenuto il presunto responsabile per la morte di Niccolò Ciatti, ucciso nell'estate del 2017 a 22 anni in una discoteca di Lloret de Mar.

La procura chiede 24 anni di carcere per Bissoultanov.

C'è l'ipotesi di accusa verso un secondo complice da parte della famiglia della vittima.

Il padre della vittima, Luigi Ciatti ha visto oggi, per la prima volta, Rassoul Bissoultanov: "Gli ho detto in faccia che è un assassino, e glielo ridirei sempre, spero in una condanna alla massima pena".

L'incontro è avvenuto all'esterno del Palazzo di giustizia della città spagnola, dove oggi è iniziato il processo.

Il padre ha poi ha continuato: "Sono arrivati in versione bravi ragazzi, ma sono degli attori impressionanti".

Il padre addolorato ha poi affermato: "Non deve passare l'idea che mio figlio fosse un attaccabrighe parliamo di un ragazzino che era in vacanza e voleva solo divertirsi".

(Foto e Fonte ansa.it)

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password