Solidarietà al Presidente Musumeci. Capone (Ugl): Intimidazione non fermerà l’azione del suo governo

Dalla classe dirigente siciliana dell'Ugl solidarietà al Presidente Musumeci

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 06/09/2021 in Cronaca da Filippo Virzì
Condividi su:
Filippo Virzì
Nello Musumeci

“Siamo al fianco del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, convinti che questa  intimidazione non fermerà l’azione del suo governo, la cui guida si è sin da subito ispirata ai principi di legalità e trasparenza”.

Così il Segretario Generale dell’Ugl, Paolo Capone ed il Segretario Ugl Sicilia, Giuseppe Messina, commentando la notizia della lettera minatoria trovata all’interno di in pacco con un ordigno esplosivo sui binari della tratta ferroviaria Militello-Catania.
“Condanniamo fermamente gli atti intimidatori – proseguono – che riportano indietro nel tempo ad un pericoloso clima di odio e paura”.
“L’integrità morale che lo ha sempre contraddistinto e l’attaccamento per la Sicilia ed i siciliani – concludono Capone e Messina – siamo certi, non lo distoglieranno dal proseguire l’azione politico amministrativa per il riscatto dell’Isola”.

Giunge anche la solidarietà della classe dirigente sindacale dell’UGL Siciliana alle intimidazioni rivolte al Presidente Musumeci : “Esprimiamo sgomento per quanto accaduto e solidarietà convinta al Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci per il vile atto intimidatorio".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password