EPISODI DI VIOLENZA A PESCARA

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 27/07/2021 in Cronaca da Andrea La Rovere
Condividi su:
Andrea La Rovere

Episodi di violenza a Pescara, dove nell'ultima settimana è successo di tutto. Il 26 luglio un uomo di 73 anni è stato denunciato dai Carabinieri per aver molestato un ragazzo che stava giocando all’interno della pineta d’Avalos, è stato lo stesso minore a chiamare i Carabinieri dopo essere sfuggito alle attenzioni dell’uomo che gli aveva chiesto un rapporto orale e aveva iniziato a toccarsi nelle parti intime tenendolo prigioniero tra uno dei giochi e la siepe. Nella stessa giornata, la sera intorno alle 19, a ridosso della pineta dannunziana, in un tratto di spiaggia libera, una ragazza di 15 anni stava trascorrendo la giornata in compagnia di alcune amiche coetanee. Con una scusa l'aggressore è riuscito ad allontanare la 15enne dalle amiche e a trascinarla in acqua dove sarebbe avvenuta la tentata aggressione sessuale. Fortunatamente alcuni bagnanti sono intervenuti a salvare la ragazza ma purtroppo l'aggressore è riuscito a fuggire. Nella giornata del 27 luglio a Montesilvano invece, una donna è stata aggredita alle spalle e trascinata in un ripostiglio da un uomo che le ha tagliato i capelli, tappato la bocca con il nastro adesivo, coperto il volto con una busta, ferita alle braccia con decine di punture di siringa e cosparsa di alcol, mostrandole un accendino e dicendole di voler giocare insieme. La donna di 51 anni che stava uscendo di casa per andare a lavoro, a parte il forte trauma, non ha riportato lesioni significative. L'aggressore invece si è dato alla fuga. Il fatto è avvenuto attorno alle 7. La 51enne si trovava nell'androne del palazzo e si è chinata per spostare una bottiglietta che impediva il regolare funzionamento dell'ascensore, probabilmente bloccato dall'uomo. Sorpresa alle spalle, è stata trascinata nel locale contatori. La presenza di un condomino, insospettito dall'ascensore non funzionante, ha messo in fuga l'aggressore. Lanciato l'allarme, la donna è stata trasportata in ospedale e, dopo le cure del caso, dimessa con una prognosi di 21 giorni.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password