Cinema. Virzì (UGL): “Il 26 aprile non ci sono le condizioni per la riapertura”

Urge predisporre il  Tavolo Permanente ed il sotto tavolo interassociativo tra le varie Associazioni UGL Creativi raccoglie il grido d’allarme del comparto.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 26/04/2021 in Cronaca da Filippo Virzì
Condividi su:
Filippo Virzì
Filippo Virzì

“Riteniamo che non sussistano le condizioni necessarie per la riapertura dei cinema programmata per  lunedì 26 aprile, bar interni chiusi, coprifuoco, esclusività dei posti assegnati, inoltre fattore che riteniamo determinante è  il  mercato Theatrical che riteniamo il motore assoluto per la ripartenza industriale di tutto il settore dell’esercizio, lo stesso  non distribuisce i film nelle sale preferendo le piattaforme  streaming e chi riaprirà lo farà  con film già presenti o in attesa di uscire nelle piattaforme streaming”.

A dichiararlo è Filippo Virzì, Segretario regionale in Sicilia dell’UGL Creativi.

“Urge predisporre il  Tavolo Permanente ed il sotto tavolo interassociativo tra le varie Associazioni -  conclude Virzì -  il nostro sindacato raccoglie il grido d’allarme del comparto la riapertura del 26 aprile la quale sarà destinata a conclamare a nostro avviso ancora una volta la perdita globale del comparto già pesantemente colpito dalla chiusura delle sale dal 25 Ottobre al 25 Aprile”.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password