'Ndrangheta: 4 anni sono stati chiesti per il senatore Fi Marco Siclari

pubblicato il 23/04/2021 in Cronaca da Emanuele Gulino
Condividi su:
Emanuele Gulino

4 anni di reclusione per il senatore di Forza Italia Marco Siclari sono stati chiesti dal pm della Dda di Reggio Calabria Giulia Pantano, Siclari è tra gli imputati del processo "Eyphemos" per il quale è stato scelto il rito abbreviato. L'accusa per il parlamentare è scambio politico mafioso. Secondo le indagini, svolte dal pm Pantano, dal procuratore Giovanni Bombardieri e dall'aggiunto Gaetano Paci, l'esponente di Forza Italia alle politiche del 2018, sarebbe stato appoggiato dalla cosca Alvaro. Dopo le indigaini il pm ha chiesto la condanna del politico di Villa San Giovanni e nel capo di imputazione è scritto che Siclari: "accettava a mezzo dell'intermediario Giuseppe Antonio Galletta, la promessa di procurare voti da parte di Domenico Laurendi, appartenente al locale di 'ndrangheta di Santa Eufemia della famiglia mafiosa Alvaro". Per contro, due mesi dopo le elezioni, il senatore si sarebbe impegnato per far concedere il trasferimento a Messina a una dipendente delle Poste, figlia di un affiliato alla 'ndrangheta, questa è la versione del Dda. (Foto e fonte Ansa)

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password