Dopo gli Stati Uniti, anche la NATO adotta la mappa completa del Marocco compreso il suo Sahara

Come alleato maggiore della NATO, il Marocco si conferma l’unico paese, forte e credibile, chiamato a contribuire agli sforzi dell'alleanza militare a preservare la sicurezza e la stabilità nello spazio euro-atlantico.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 03/01/2021 in Cronaca da Belkassem Yassine
Condividi su:
Belkassem Yassine

L'Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord (NATO) ha adottato la mappa completa del Marocco, che comprende il suo Sahara.
Pochi giorni dopo il riconoscimento americano della sovranità marocchina sul Sahara, tocca alla NATO confermare l’evidenza storica della sovranità del Regno sulle sue province saharawi.
Il Marocco, avendo lo status di alleato maggiore con la NATO, fa parte di 16 paesi partner del programma di rafforzamento dell'istruzione della difesa (DEEP) avviato da questa alleanza politico-militare, nata dopo la seconda guerra mondiale, e che conta circa 30 Stati membri, tra le più grandi potenze del mondo. 
Sul suo sito Internet, la NATO mostra ora la mappa completa del Marocco, che integra legittimamente il suo Sahara, nel mezzo della cartografia dei paesi partner del programma DEEP.
Il programma si propone di essere uno strumento di riforma, che fornisce un sostegno specifico ai paesi nello sviluppo dei loro istituti di istruzione militare professionale.
In considerazione del suo ruolo di alleato maggiore della NATO, il Marocco si conferma quindi l’unico paese, forte e credibile, chiamato a contribuire agli sforzi dell’alleanza militare volti a preservare la sicurezza e la stabilità nello spazio euro-atlantico.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password