Pescara: sequestrati 51 chili di droga e tanti contanti, fratelli arrestati

51 chili di droga, per un valore sul mercato di 1,5 milioni di euro, e 23 mila euro in contanti: nei guai due fratelli pescaresi arrestati e richiusi nel carcere di Vasto.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 10/10/2020 in Cronaca da Manuel notizie
Condividi su:
Manuel notizie

I dettagli della brillante operazione degli agenti della Squadra Volante sono stati illustrati stamani dal Questore di Pescara, Francesco Misiti e dal suo Vice, Paolo Robustelli. Tutto ha avuto inizio nella mattinata di ieri, erano da poco passate le 11 quando una Opel Corsa è stata fermata dagli agenti della Squadra Volante in Via Michelangelo a Pescara per un normale controllo. Il nervosismo del conducente, un 37 enne di Pescara A.A. le sue iniziali, ha indotto gli agenti ad un controllo più accurato. All’interno del veicolo sul cruscotto sono stati rinvenuti 7 cellulari e avvolti in un involucro di plastica 22 mila euro in contanti. Il 37 enne, con precedenti legati al narcotraffico in Spagna, non ha saputo dare spiegazioni della provenienza del denaro e dei cellulari. A quel punto gli agenti della Squadra Volante hanno approfondito le indagini. Da un mazzo di chiavi rinvenuto nell’auto, ne trovano una con la targhetta Via Polacchi 2, si spostano a San Silvestro Spiaggia e provando tutte le serrature dei box riescono ad aprire uno al cui interno erano nascosti 51 chili di droga, tra eroina, cocaina, marijuna e hashish, per un valore di mercato di 1 milione e 500 mila euro. Viene perquisito con l’ausilio della Squadra Cinofili, anche un appartamento, in Via Leopardi a Montesilvano nella disponibilità del fermato. A carico del fratello, un giovane di 21 anni S.A. le iniziali del suo nome, gli agenti trovano e sequestrano altri soldi, mille euro in contanti, bilancini di precisione ed altro materiale per il confezionamento delle dosi oltre al materiale per la coltivazione in serra della marijuana, lampade, teloni e strutture tubolari. Il 37 enne è risultato avere precedenti per narcotraffico in Spagna dove 5 anni fa è stato arrestato in quanto trovato in possesso di 3 Kg di cocaina. Un altro fratello è attualmente in carcere negli Stati Uniti sempre per reati legati alla droga. I due fratelli sono stati arrestati per detenzione di sostanze stupefacenti e rinchiusi nel carcere di Vasto.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password