Violenza sessuale nel ragusano. Il difensore: "Non rilascerò nessuna dichiarazione". Piena fiducia negli organi inquirenti

pubblicato il 10/09/2019 in Cronaca da Concita Occhipinti
Condividi su:
Concita Occhipinti

L'orrore a Vittoria: giovane donna sotto shock, sequestrata e violentata per ore. Fermo per il pregiudicato Sergio Palumbo Il fermato era già stato condannato nel 2018 per violenza sessuale e rapina commettendo quasi gli identici fatti ai danni di una donna di Ragusa.

Parla il difensore della vittima:

L'Avvocato Luca Strazzulla difensore di fiducia della persona offesa, la giovane donna sequestrata giorni fa, dichiara che al momento "non rilascerà nessuna dichiarazione" per tutelare e garantire l'incolumità della stessa. Avendo egli stesso piena fiducia nell'operato dell'autorità giudiziaria che sta svolgendo accuratamente le indagini. L'Avvocato Luca Strazzulla riferisce altresi che la propria assistita non ha "mai" formalmente rilasciato alcuna dichiarazione a nessun organo di stampa.

Ricordiamo che la vittima (qualsiasi sia la violenza subita) DEVE essere tutelata, quindi si agisce in maniera delicata ed "anonima".

Chi scava per conoscere "forzatamente" il nome della ragazza per "strappare qualche like in più", non solo viola la privacy della stessa, ma incorre in sanzioni penali. Rispetto, silenzio, solidarietà! Questi gli elementi che riporteranno civiltà alla città! "Il celebre Gdpr ha ridisegnato la normativa sulla privacy di tutta Europa, prevedendo una disciplina che potesse uniformarsi in tutti i Paesi del continente. Il regolamento europeo ha provveduto non soltanto a stabilire nuove norme a tutela della riservatezza e della protezione dei dati sensibili dei cittadini, ma anche sanzioni penali per le trasgressioni più gravi."

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza