Napoli, operata la piccola Noemi: "Una ferita da guerra"

Restano gravissime le condizioni della bimba raggiunta da un proiettile lo scorso giovedì che le ha perforato i polmoni. I medici: "Rischio infezioni"

pubblicato il 06/05/2019 in Cronaca da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

La piccola Noemi resta ricoverata in condizioni gravissime. Colpita a Napoli giovedì da un proiettile che le ha trapassato i polmoni è stata ricoverata ed operata all'ospedale Santobono. 

"Una ferita da guerra", così è stata definita dai medici per bocca del Primario di chirurgia pediatrica Giovanni Gaglione in conferenza stampa al termine dell'intervento a cui è stata sottoposta la piccola al fine (riuscito) di asportare il proiettile calibro 9 del tipo "full metal jacket".

Al momento non si ricontrano emorragie interne, tuttavia il quadro clinico resta "critico e la prognosi riservata", fa sapere Massimo Cardone, primario della terapia intensiva del Santobono, che poi specifica: "C'è quindi un rischio di infezioni che stiamo combattendo con una terapia mirata di antibiotico."

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password