Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

A KHABY LAME IL PREMIO LA MODA VESTE LA PACE 2022

Dopo la compianta direttrice di Vogue Franca Sozzani e le icone della moda Giorgio Armani, Valentino Garavani e Santo Versace AFG premia una stella dei social

Condividi su:

Nel giorno in cui ricorre la Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Discriminazione Razziale che si celebra ogni anno a partire dal 21 marzo 1960, il Presidente di African Fashion Gate Marietou Dione, il Direttore del Centro di Alti Studi dei Diritti Fondamentali dell’Uomo Nicola Paparusso e il direttore artistico Axel  Paparusso hanno consegnato il prestigioso Premio al simpaticissimo Khaby Lame. 

Ad accogliere il più famoso personaggio dei social Antonio Parenti Rappresentante in Italia della Commissione Europea ed i tanti invitati ai quali Khaby non ha negato un selfie con le sue simpaticissime mimiche.

All’anagrafe Khabane Lame, nato il 9 marzo 2000 in Senegal ma residente a Chivasso è il secondo tiktoker più seguito al mondo con più di 130 milioni di follower su TikTok e più di 69 milioni di follower su Instagram. L’avventura di Khaby Lame su TikTok è iniziata a marzo 2020, quando l’azienda dove lavorava l’ha lasciato a casa a causa COVID. I video, dal genere principalmente comico, erano incentrati inizialmente sulla quarantena (uno dei primi lo vede alle prese con l’amuchina). Immediatamente dopo hanno iniziato ad affrontare le tematiche più disparate, comprese alcune importanti ed attuali come il Black Lives Matter e la lotta al razzismo.

 

Proprio per quest’ultima ragione e per il suo impegno a favore dell’inclusione espresso soprattutto durante le ultime festività natalizie trascorse a distribuire pasti ai senza tetto di Milano che il Centro Alti Studi dei Diritti Fondamentali dell’Uomo AFG ha inteso conferire il Premio la Moda Veste la Pace 2022 proprio al generoso tiktoker.

 

“Ti abbiamo conferito il Premio la Moda Veste la Pace 2022 perché con la tua enorme ed inimitabile  capacita di divulgazione hai sempre favorito l’inclusione sociale attraverso il sostegno e la promozione di nobilissimi progetti di solidarietà. Resta il bravo ragazzo che sei qualsiasi sarà il successo che meritatamente raggiungerai, si esempio di uguaglianza e generosità per le tue e nuove generazioni”gli  ha detto Nicola Paparusso. 

Prima di Khaby Lame, i premiati che si sono succeduti nelle varie edizioni sono: Franca Sozzani, compianta direttrice di Vogue Italia, agli stilisti Valentino Garavani, Giorgio Armani, Vivienne Westwood, al presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana Carlo Capasa, a Santo Versace ma anche a figure appartenenti ad altri settori, come Gabriele Gravina, presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio,  Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema, al calciatore della Roma Ebrima Darboe ed al campione mondiale di motociclismo Franco Morbidelli.

Condividi su:

Seguici su Facebook