TIMPA ELENA ALIS dalla Romania a Sanremo passando per Chianciano Terme

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 11/03/2021 in Costume e società da Veronica Caprio
Condividi su:
Veronica Caprio
Adriano Pennino direttore d'orchestra 2021 per Arisa

Ci sono donne dai grandi sogni, che non hanno paura di mettersi in gioco, rischiando e impegnandosi per raggiungere i loro obiettivi.

Una di queste donne è senza ombra di dubbio TIMPA ELENA ALIS, rumena classe ’80 ma italiana ormai di adozione.

Elena cresce serena circondata dall’affetto della sua famiglia e soprattutto dei suoi nonni, ma vive pur sempre in un regime comunista, dove la vita è molto drastica per la dittatura che NICOLAE CEAUSESCU impone, tantissimo benessere economico apparente ma pur sempre una dittatura.

Elena cresce, studia ma dopo il colpa di stato (la rivoluzione del dicembre 1989, anno in cui NICOLAE CEAUSESCU viene ucciso) la Romania crolla. Le famiglie iniziano ad indebitarsi e la povertà la fa da padrone. Così molti decidono di partire verso altre nazioni cercando luoghi dove poter creare una nuova stabilità economica, come nel caso dei genitori di Elena, lei così resta sola in un paese distrutto cercando di affrontare tutte le difficoltà che incontra. Ben presto però il desiderio familiare di ricongiungersi è più forte di tutto e così nel 2001 anche Elena arriva in Italia, se pur con molti problemi. Non parla italiano, ma solo inglese e deve provvedere velocemente ad apprendere la lingua se vuole restare nel bel paese. Ci vogliono 5 lunghi anni per riuscire a trasferirsi ufficialmente in Italia in modo definitivo.

In seguito Elena continua a studiare e formarsi, i suoi diplomi presi in Romania, in Italia all’inizio non hanno valore, ma poi le viene riconosciuto il diploma di infermiera professionale di balneo – fisioterapia. Si sposa e forma una splendida famiglia in Toscana a Chianciano Terme.

Ma Elena ha grandi sogni e vuole realizzarsi.

Dal 2011 lavora presso l’Hotel Admiral Palace di Chianciano Terme, qui nell’estate del 2020 incontra la Spa manager Monica Capitanio. Con lei impara molto e costruisce rapporti lavorativi stabili e duraturi. Poco dopo la Capitanio apprezzando le sue capacità professionali, la introduce alla corte del Dream Massage e del prof. Stefano Serra spa manager internazionale e ideatore del dream massage e della massoterapeuta Rosa Frezza.

Elena resta affascinata da questa disciplina, e segue il corso a Bologna di Dream Massagge e viene selezionata per partecipare al Master “massaggiatore professionista dello spettacolo”, 3 edizione a Sanremo.

Inizia così la sua avventura sanremese.

Il festival infatti, quest’anno è stato fulcro di una ripartenza per tanti settori, un faro di speranza per il benessere, il turismo, la ristorazione.

Proprio in virtù di questa forte voglia di ripartenza il Grand hotel Des Anglais e il Dream Massage (per sette anni il massaggio ufficiale dell’ospitalità del Festival) si sono uniti ed hanno dato vita ad un sogno, che fonde il passato e il futuro del mondo del benessere, in una spa moderna ispirata all’antica Roma, la prima spa di Sanremo e di tutta la Costa Azzurra, capitanata dallo spa manager dei vip Stefano Serra, un sogno per tanti vip del Festival, ma un sogno per tutti gli amanti di Sanremo e della costa ligure.

E’ nata così la SOMNIA AURA SPA. Una spa esclusiva dove ha operato lo staff olistico del Dream Massage, selezionato dopo mesi di ricerca tra migliaia di candidati.

Qui Elena ha dato prova delle sue capacità mettendosi in gioco nella settimana più importante della musica, dello spettacolo e della cultura italiana, venendo apprezzata dai tanti avventori illustri dell’area

Ora Elena dopo ormai vent’anni in Italia è pronta a ricostruire il suo futuro ancora una volta, continuando ad impegnarsi per realizzare tutti i sogni che verranno. 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password