Pane, Libri e Passioni

pubblicato il 23/11/2020 in Costume e società da Emanuele Gulino
Condividi su:
Emanuele Gulino

A Egro nasce il Panlibro, un borgo dove insieme al pane è possibile "consumare" dei libri. L'idea è venuta a 6 amiche che vivono ad Egro, una piccola frazione che fa parte del comune di Cesara, in Piemonte, Per dare nuova linfa al borgo, le amiche hanno deciso di unire il consumo del pane alla lettura, collegare cibo e libri in un connubio fantastico. Da qualche anno i borghi si stanno lentamente spopolando e anche ad Egro, lo spazio che ospitava una scuola elementare ha ceduto il passo ad un ambulatorio medico ma anche quest'ultimo si è trasferito in città più grandi e popolate. E quindi, sei amiche hanno pensato di far rivivere i locali comunali creando un posto dove ci si potesse incontrare, scambiare opinioni ma soprattutto dare una grande importanza ai libri. Anna, Barbara, Marina, Ornella, Patrizia e Valeria, sono i nomi delle amiche che vivono a Egro, che conta circa settanta abitanti, e che hanno creato una piccola biblioteca proprio nei locali comunali dove ora è possibile reperire il pane che il fornaio del comune di Cesara ogni mattina lascia per gli abitanti. L'iniziativa dà la possibilità a tutti gli abitanti di prelevare dei libri gratuitamente mentre si compra il pane. I libri si possono ritirare, scambiare, restituire una volta letti, ma non solo. Si è pensato anche ad un'area dove ci si può accomodare per sfogliare i volumi, rilassarsi e anche per i bambini si è pensato ad uno spazio tutto per loro. Durante l’inaugurazione della biblioteca, le creatrici dell’idea hanno raccontato: "Vogliamo nutrire l’anima con la cultura e con la lettura; cibo per il corpo e cibo per la mente negli stessi spazi e il secondo fruibile in modo gratuito". Diciamo, quindi, che grazie a questa brillante idea, chiunque andrà a comprare il pane a Egro, tornerà con una pagnotta e mille storie da raccontare grazie ai libri.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password