Zanta Adeyde: i colori dell'Africa

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 04/11/2019 in Costume e società da Gian Giacomo William Faillace
Condividi su:
Gian Giacomo William Faillace

Durante l’International Fashion Expo, evento organizzato da WiCom e tenutosi presso lo showroom Shopping Diva’s in via Monte Napoleone 21, uno dei brand che è stato molto apprezzato è stato zanta Adeyde, creato dalla fashion designer kenyota Rosemarie Omondi.

L’arte africana è ispirata alla natura fin da tempi remoti e questo fa in modo che gli accessori legati al mondo della moda, nel presente, siano legati alle storie della loro vita quotidiana ed alle stagioni della natura stessa.

Nel 2015 Rosemarie Omondi, designer autodidatta, inizia a creare gioielli ispirati a queste antiche tradizioni. Usa ossa, perline e ottone per le sue creazione che evoca storie quotidiane e le diverse stagioni. È così che è nato il marchio Zanta Adeydede.

Nel corso degli anni la passione è cresciuta progettando e creando borse in pura pelle e accessori su misura. Tutti gli articoli sono ispirati alla natura con l'obiettivo di essere inclusi nella vita quotidiana.

Il brand si distingue anche per il suo impegno sociale: Zanta Adeyde dona il 10% dalla vendita di gioielli alla Limau Cancer Connection, un'organizzazione che dona gratuitamente protesi alle donne a cui è stato rimosso il seno.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password