Il matrimonio a tema

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 18/03/2019 in Costume e società da Fabio Presti
Condividi su:
Fabio Presti

Ci sono diversi modi per festeggiare il matrimonio, alcuni più eclettici, altri più tradizionali, ma una delle modalità più in voga, e anche più originali è quella di organizzare il proprio matrimonio seguendo un tema ben preciso e specifico. Sono davvero diverse le porte che si aprono per chi dovesse scegliere questa strada che potrebbe sembrare complicata, ma in realtà con un’ottima organizzazione e un buon spirito di iniziativa si può trasformare il giorno più bello dell’anno in un giorno che tutti quelli che avranno la fortuna di partecipare non dimenticheranno facilmente.

Per organizzare un buon matrimonio a tema bisogna innanzitutto decidere, appunto, il tema. Ovvero, su cosa si baserà e a cosa sarà ispirato, prima di procedere ai preparativi e all’organizzazione riguardante tutto. Dopo di che si dovrà decidere quanto dovrà incidere il tema, ovvero se riguarderà solo la cerimonia nei dettagli, o se dovrà includere anche gli invitati che dovranno seguire particolari accorgimenti per essere totalmente inclusi nelle dinamiche dell’intero evento. A prescindere da quale sarà la scelta fatta, sarà importante il processo di comunicazione per fare in modo che tutto sia ben coordinato e indirizzato per avere quello che si desidera, senza intoppi.
I temi al quale ispirarsi sono diversi. Può essere tratto dalla musica, da un periodo storico, relativo a dei costumi in particolare, oppure semplicemente si può adottare un tema d’attualità inserendo dei semplici richiami anche con piccoli oggetti o accessori. Fare un matrimonio a tema significa rendere personalizzato e originale una cerimonia che al giorno d’oggi diventa sempre più difficile realizzare, date le pretese e il fatto che ormai si è fatto e si è pensato a praticamente tutto. Lo stesso matrimonio a tema è anche un modo per vivere fino in fondo l’evento, creando un coinvolgimento maggiore e rendendo il tutto più, per così dire, amalgamato. La maggior parte degli eventi come questi, spesso e volentieri, hanno tra gli invitati persone che non si sentono coinvolte, che sono lì perché devono esserci, e non entrano mai nel vivo dei festeggiamenti. È anche vero che non si può, e non si deve, costringere nessuno a fare niente, ma organizzando un matrimonio a tema, di certo, le persone saranno più invogliate a partecipare riuscendo a ritenersi parte attiva di un qualcosa che per forza di cose riesce ad includerli, e non a farli sentire semplicemente dei partecipanti ad una cerimonia dove si celebra qualcosa.

Un altro grande vantaggio nello scegliere un matrimonio a tema consiste nel fatto di poter dare libero sfogo alla propria fantasia. Essendo il giorno più bello della vita per gli sposi, è anche l’occasione giusta per dare vita ai propri sogni, e realizzare qualcosa che appartenga al bagaglio personale. Difatti, si potrà creare un mondo totalmente inventato, cogliendo l’occasione dell’intero evento per catapultarsi totalmente in un’atmosfera in base ai propri gusti personali. Per farlo sono diversi gli strumenti che si possono utilizzare. Dalle luci e la loro disposizione, ad accessori, al mobilio, al complemento d’arrendo, al personale che sarà vestito in una certa maniera e avrà anch’esso degli accessori particolari che rimandino ad un determinato tema. Sono diverse le soluzioni che possono portare ad un risultato soddisfacente. Basta soltanto impegnarsi un po’ per rendere il tutto molto originale, e dare libero sfogo alla propria creatività.

L’alternativa è quella di affidarsi ad uno specialista, a qualcuno che faccia questo di mestiere, che oltre a rendere tutto possibile, e a mettersi a disposizione per realizzare la propria idea e il tema che si ha in mente, propone diverse soluzioni creative da poter seguire che dovranno soltanto essere seguite e realizzate fino in fondo. Sarà lo specialista e lo staff a sua disposizione a pensare a tutto, e si dovrà soltanto godersi la cerimonia senza dover pensare a nulla e senza avere la minima preoccupazione. Ecco perchè, specie in questi casi, è consigliabile rivolgersi ad un professionista così da fare le cose per bene, e affidandosi a chi lo fa di mestiere e sa cosa è possibile fare e cosa sarebbe meglio evitare, stando soprattutto attenti al budget messo a disposizione perchè è facile sforare in questi casi, e ritrovarsi in difficoltà.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password