Arcolaio d'Argento presentata la 14^ edizione.

premiate donne abruzzesi

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 03/03/2019 in Costume e società da maria luisa abate
Condividi su:
maria luisa abate

2 marzo 2019, presso la sala figlia di Jorio della Provincia di Pescara, si è tenuta la celebrazione dell’assegnazione dei riconoscimenti a donne abruzzesi che hanno saputo fare della loro vita e del loro lavoro azioni positive per il bene comune.
Ogni anno l’associazione ideata da Geremia Mancini cerca donne abruzzesi che si sono distinte e fatte riconoscere nel lavoro e nella vita.
Quest’anno si è giunti alla 14^ edizione e, come ha ricordato Geremia Mancini, una delle donne note in Abruzzo, Memena Delli Castelli, fu premiata per il lavoro svolto come parlamentare, Docente e prima Sindaca d’Italia, impegnata per la Famiglia, le Pari Opportunità e l’alfabetizzazione. insieme al maestro Manzi in una trasmissione televisiva “non è mai troppo tardi” che ha consentito a molte persone sparse in paesini italiani di conseguire la licenza elementare
Tante le donne che hanno avuto questo riconoscimento negli anni e, quest’anno, non senza commozione, è stata ricordata la giornalista Loredana Ranni, scomparsa prematuramente alla quale è stata dedicata questa edizione del premio.
Tra le premiate Maria Di Valerio, rimasta vedova a soli 18 anni, a seguito della morte del marito avvenuta a Marcinelle dove morirono tanti abruzzesi nelle miniere di carbone.
Le altre donne premiate sono state:
• Federica Di Nicolantonio – scienziata;
• Giulia Basel – direttrice artistica e fondatrice del “Florian Metateatro”
• Maria Teresa Giusti – scrittrice;
• Romina Remigio – fotoreporter;
• Cristina Tiberio – enologa e produttrice di vino;
• Angela Trentini – giornalista Rai;
• Barbara Coccagna – avvocato e componente dello staff di Raffaele Cantone (Autorità nazionale anticorruzione);

Un riconoscimento particolare è andato a Carla Tiboni che ha saputo continuare e portare avanti in maniera egregia il lavoro svolto dal padre.
 

  • Argomenti:

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password