Agcom, Rai e Mediaset perdono audience, ma hanno sempre in mano i due terzi del mercato tv

Scendono le vendite dei quotidiani, sul web dominano Google e Facebook

pubblicato il 23/03/2017 in Costume e società da Samantha Ciancaglini
Condividi su:
Samantha Ciancaglini

I dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni pubblicato oggi da Agcom fotografano la situazione dei media in Italia.

Nel mercato televisivo, Rai e Mediaset si confermano i due principali operatori in termini di audience, rispettivamente con il 36% e il 31% di quote d’ascolto, pur attestandosi su livelli di share inferiori rispetto al 2012 (-3,8% e -2,9%). Sky si attesta al 8,4% e Discovery, grazie anche ad operazioni di M&A, si assesta ad una quota pari al 6,9%.

Per quanto riguarda l’editoria, a dicembre 2016 le vendite di quotidiani è risultata di poco superiore ai 2,5 milioni di copie, in flessione del 9,8% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Rcs MediaGroup resta leader nella distribuzione di copie vendute con il 21,7%, seguito dal Gruppo Editoriale l’Espresso che si attesta al 18,7% (+0,7%), dal Gruppo Monrif 8,6% (+0,5%) e dal Gruppo Caltagirone Editore, che raggiunge l’8,6% delle copie vendute (+0,2%).

Per quanto riguarda internet, Le prime 4 posizioni non presentano variazioni su base annua: in particolare, Google resta stabile al primo posto con il 95,9% degli utenti che navigano in Internet. Ma Mondadori, che nel 2016 ha comprato Banzai, recupera nove posizioni e chiude al sesto posto con il 52,3% degli utenti che navigano sul web. La navigazione su Whatsapp e Facebook supera le 24 ore mensili per utente. Nel mese di dicembre 2016, oltre 30 milioni di individui si sono collegati ad Internet giornalmente. Da dispositivi mobili sono risultati 25,4 milioni (+17,7% rispetto a dicembre 2015).

L’emittente radiofonica segnala un audience stabile, con Rtl 102.5 che conferma la sua leadership.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password