Ancona, rapina al furgone blindato in autostrada

auto in fiamme e spari contro le guardie giurate. I banditi sono fuggiti con i valori

pubblicato il 01/10/2015 in Attualità da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Rapina in autostrada questa sera in provincia di Ancona: sull'autostrada A14, all'altezza di Loreto, un furgone per il trasporto valori dell'istituto di vigilanza Fitist è stato assaltato e scassinato da almeno tre rapinatori.


Secondo una sommaria ricostruzione i  banditi hanno sbarrato la strada al furgone dopo aver cosparso di chiodi la carreggiata e bloccato un tir, che poi è stato messo di traverso dopo aver fatto fuggire l'autista: il furgone ha tentato inutilmente di passare ma è stato preso di mira a colpi di fucile mitragliatore, probabilmente il temibile kalashnikov, i cui proiettili sono in grado di passare molte blindature e i giubbotti antiproiettile.

I rapinatori quindi hanno incendiato le loro due auto e hanno attaccato il furgone, impadronendosi dei valori trasportati per poi darsi alla fuga per i campi circostanti, dove probabilmente ad attenderli si trovavano altri complici.

Una guardia giurata è stata ferita in modo lieve, mentre l'assalto ha provocato anche un incidente tra vari mezzi, che poi ha costretto alla chiusura da parte della Polizia stradale il tratto tra Ancona sud e Loreto.

Una tecnica consolidata quella dell'assalto in autostrada ai furgoni portavalori, che fatica a trovare da tempo soluzioni adeguate alla risoluzione del problema: nonostante antifurti satellitari e protezioni passive i furgoni ma sopratutto le guardie giurate continuano ad essere troppo esposte, spesso mancanti di protezioni, armamento e addestramento adeguati al drastico scenario in cui potrebbero trovarsi.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password